venerdì 16 luglio 2010

Brutus in fabula

Il grande Giulio Cesare

seppur d’alloro cinto

è morto anche per mano d’un congiunto,

adesso in riva al Tevere

c’è un omettino stanco

persino il suo delfìn lo vuol defunto.

Nessun commento:

Posta un commento