lunedì 4 ottobre 2010

Criptico messaggio preelettorale, una lettera spedita da un ignoto forestiero ai detenuti del carcere di San Vittore (MI)


Se rubi e poi finisci a San Vittore
non devi maledire la miseria,
la colpa e tutta della cattiveria
del brutto cattivone inquisitore!
Ascolta il nostro probo imperatore,
che molto ha approfondito la materia,
invece di recludervi in Siberia
bisogna tributarvi il nostro onore;

voi siete solo dei perseguitati
traviati dal sistema delle cose
e siete stati solo un po’ sfigati
non siete voi le orde criminose,
son gli inquirenti i gli unici infiltrati      
procure che intercettano impietose,
indagano curiose,
sicuramente sono comunisti!

A tutti quelli che son stati visti
da questi disfattisti
e son finiti tra le loro grinfie,
immortalati con le tasche gonfie
e tonde panze tronfie,
rinnovo la mia solidarietà!

Saluti cari, il vostro Ali Babà.

14 commenti:

  1. Alì Babà.. quel tipo che ama fare il bagno nel RUM?

    RispondiElimina
  2. Bellissimo :-D

    Grazie mille per il commento, CIAO!!! :-D

    RispondiElimina
  3. si tratta di un ignoto forestiero
    l'identità rimane a noi mistero...

    RispondiElimina
  4. Molto bella. Praticamente hai messo in prosa alcuni discorsi che, in varie occasioni, abbiamo sentito fare al premier.
    Sono onorato e ricambio il sostegno al blog.

    RispondiElimina
  5. ma quale prosa, io l'ho messa in rima!
    Non fatemi girar gli zebedei
    la prosa è roba solo per plebei
    la filastrocca è molto più carina...

    RispondiElimina
  6. Forte veramente,almeno si ride con molto meno amarezza
    Uno stornello che inviti alla bestemmia ?
    Cristiana

    RispondiElimina
  7. cristiana tu m'aizzi
    ma certi ghiribizzi
    mi frullano da tempo per le testa,
    comunque grazie per la tua richiesta

    RispondiElimina
  8. Spassosissima, sai che sembra una storia vera? Quasi ci cascavo...

    Grazie del tuo sostegno al blog, ricambio con piacere.

    E intanto mi faccio un giro quì...;-))

    Namastè

    RispondiElimina
  9. mah bentrovata rosa!
    lo sguardo tuo si posa fra stornelli...
    poi dimmi se li trovi ancora belli!!

    RispondiElimina
  10. Anche tu, come me, non devi stare proprio bene,
    ma dicono che oggi sia banale stare male.
    E' ammetterlo che ci fa speciali!:-)

    RispondiElimina
  11. Già il titolo del blog è un programmino. Fammi ambientare, poi ritorno a commentare!
    :)
    Piacere, sono la Ste.

    RispondiElimina
  12. lorenzo tu hai ragione
    son proprio un bollitone,
    stefania è tutto mio il piacere
    ti prego di tornare a commentare!

    RispondiElimina
  13. una caterva di realtà
    tra cattiverie e falsità
    e ti commento come mai nessuno prima
    perchè ho notato che a te piace la rima!

    RispondiElimina
  14. più che falsità ti dirò allegoria
    la rabbia dilaga io sputo la mia,
    la pubblico in rima,
    mi par più carina
    per i milanesi poi è tradizione
    scherzar di tragedie e sull'aberrazione

    RispondiElimina