lunedì 21 febbraio 2011

L'ambizioso avventore (consigli pratici per una luminosa carriera politica)


Quando si è fatta l’ora di mangiare
e voglio risparmiare
di solito cerco una trattoria
nella periferia,
magari a conduzione familiare;

poi ieri l’altro ne ho trovata una
(con un po’ di fortuna)
vicino al cimitero in via Certosa
e c’era una sorpresa:
un culo più rotondo della luna,
due pere che sfidavan gravità,
boccuccia di lillà…
un esemplare di homo sapiens donna,
con quella minigonna,
riporta i seppelliti in aldiquà!
Con una figlioletta come questa
è l’oste a fare festa…

m’azzardo a chieder lei “come ti chiami?
Perchè fra ‘sti rottami?”
Che all’esercente va il sangue alla testa…
smadonna:   tegn giò i man dalla bambina!
È ancora piccolina!
E solo ieri ha fatto i sedici anni!”

“Non sono un dongiovanni”
rispondo al padre della ragazzina
“siccome, a quanto par, tra qualche mese
al caro belpaese
potran servire nuovi governanti…

io porto solo avanti
la mia candidatura…  senza offese!”


9 commenti:

  1. Ma scusa le offese
    si fanno comprese di spese!
    Oh no, in questo Belpaese!

    RispondiElimina
  2. se son l'avventore
    mi compro l'onore
    di quella fanciulla e pur del suo tutore...
    è questo che stiamo insegnando
    ai giovani che stan guardando?

    RispondiElimina
  3. Bellissima... bravo bravo!

    Grazie mille per il commento, CIAO!!! :-D

    RispondiElimina
  4. ma grazie pure a te!
    Coi tuoi fumetti io mi spacco in tre!

    RispondiElimina
  5. Mi fa tanto piacere che ti piacciano :-D

    Grazie mille anche per il commento di oggi :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
  6. Bellissima.
    Ma ora ti dovrai industriare per colei che non vuol parlare di fronte al tribunale. ;)

    RispondiElimina
  7. amici cari, voi non disperate...
    tra qualche giorno nuove pasquinate!

    RispondiElimina