lunedì 30 maggio 2011

La triste fine di un vecchio spauracchio



Arrivano gli zingari, i froci ed i drogati!
Arrivano anche musulmani armati!
Si riempirà di bulgari, rumeni ed immigrati,
di rasta e di bonghisti scombinati…
ci travieranno i giovani, poi  li faran fumare,
li troveremo al parco a cazzeggiare,
diventeranno islamici per poi colonizzare
il tuo giardino e la tua casa al mare!
Vedremo presto  bere alla fontana
cavalli russi e uomini in sottana,
ce li ritroveremo a guidar  tram,
che dicono: “salam”
e vanno in palandrana per Milan!
Diventeremo tutti dei selvaggi
e torneremo a viver nei villaggi,
ci suddivideremo per  tribù,
faremo e gli Zulù,
e poi non pregheremo più Gesù!
Chiedete a chi frequenta il Leoncavallo!
Sicuramente vi dirà: “che bello
Milano senza proprietà privata,
gli zingari in parata,
la statua di Bin Laden argentata…"
chiedete agli abitanti di Sucate!
Che si dovran subire le calate
dei barbari a cavallo di un cammello,
con tutto il carosello
di donne imbacuccate col mantello,

io ve l’avevo detto, non è più colpa mia,
faranno i puttanai e la moschea,
adesso lo ripeto, inizia l’odissea
attenti a voi...

arriva Pisapia!