domenica 16 giugno 2013

freddure del kaz volume 14



Ragazzi scusate la prolungata assenza, purtroppo nel giro di un anno sono mancati i miei genitori ed io sono un po’ triste perché mia sorella è ancora viva.


Per risolvere il problema avevo pensato a mandarla in crociera con la Costa ma niente… tornata sana e salva…


L’altro giorno mi ha detto che il cucchiaio di legno è antigenico per cucinare, ho risposto: “ ma non rompere i maroni son trent’anni che lo usiamo non è mai morto ne… ops”


Stamattina entro al bar ed un signore molto trasandato sulla settantina mi chiede: " me l'offri un bianchino che sono orfano?"


***


Ma torniamo a noi, sapete come sono i carciofi alla giudea? Eh niente, sono carciofi normali, solo coltivati sulla terra di qualcun altro.


Una volta un prete ha sbagliato campanello e si è presentato a casa mia chiedendomi se mi interessava la benedizione del talamo coniugale, ho risposto: “no grazie, si può benedire la macchina?”


***


Giorgio ma tu non ci vai a puttane? No, sono scapolo.


Sapete perché mi piacciono le bambine di tredici anni? Perché se le metti a pecora sembrano maschietti di otto-nove.


Madonna che cosa brutta che ho scritto… scherzavo comunque… non è vero che non vado a puttane.


Quando sono andato in Russia ero con un amico che parlava bene la lingua, gli ho chiesto: “come si dice: sei bellissima? E dimmi un po’, come si dice:  ho solo venti euro?”


In effetti con le donne non ho molto successo, strano però, cerco sempre di fare colpo usando il mio sottile umorismo.


Del tipo “ti piace la mia camicetta nuova?” stupenda, peccato per le tette… 


Oppure: studi psicologia? Beh se guido una Smart e non un S.U.V. ci sarà un motivo…


Non apprezzano…


***


E sì che non faccio mai mancare un omaggio floreale, cannabis indica per la precisione.


Giorgio, ma tu che vuoi? Marijuana libera! E quando la vuoi? Non mi ricordo...


Qualche anno fa la polizia mi ha beccato con alcuni grammi di maria, quando sono arrivato alla questura di  Fatebenefratelli ho detto loro: ”sarebbe carino se  riusciste a farmi uscire dalla porta e non dalla finestra”


Ping-pong ping-pong… si sono leggerissimamente alterati… mi hanno dato tante di quelle mazzate che dopo hanno dovuto rifare la foto segnaletica.


Vorrei comunque tranquillizzare tutti, in via Fatebenefratelli le cose sono cambiate rispetto ai tempi del commissario Calabresi, ora l’ufficio fermati è a pian terreno.


Ho letto che la Polizia è sull’orlo della bancarotta, non hanno più neanche i soldi per la sabbia poverini.


I soldi per passare la cera sulle scale ce li hanno eccome.


8 commenti:

  1. Campione, sei su www.crepapelle.net

    ChaoLin

    RispondiElimina
  2. Sono arrivato a metà e mi sono reso conto che leggo delle barzellette.

    Jan

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo, barzellette sporche, pasquinate da taverna, rabbia, bile, livore, ricette e bestemmie

      Elimina
  3. ciao mi sono tolto dai tuoi lettori perché pensavo che tu fossi iscritto nel mio blog, cosa non corrispondente al vero. Non cinico, solo baro.

    Continua pure così, ti troverai "bene".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quelli sn i blog che leggo frequentemente, non faccio scambio di cammelli mi spiace

      Elimina
  4. non ho capito quella delle bambine 13 enni

    RispondiElimina